Scaldaletto elettrico (singolo oppure matrimoniale)

Investendo in un buon scaldaletto singolo o matrimoniale, a seconda delle esigenze potrete finalmente dire addio alle guerre col freddo e col vostro partner

Potete tranquillamente ammetterlo: in inverno ci sono alcune notti in cui vi è molto difficile avere la giusta temperatura sotto le coperte. Anche perché, aumentando in maniera eccessiva il loro numero, avrete troppo caldo, senza contare che rischierete anche di rimanervi aggrovigliati finendo per spingerle oltre il letto.
scaldaletto
Se poi aveste un partner, il mettersi d’accordo su una temperatura che sia gradevole ad entrambi, potrebbe risolversi in una vera e propria “guerra”. Ed è qui che potrebbe utilmente entrare in gioco lo scaldaletto, salvandovi dal freddo e dalla fine della relazione.
Investendo in un buon scaldaletto, potrete finalmente dire addio alle guerre col freddo, col troppo caldo e col vostro partner. In ogni caso, si tratta della soluzione ideale per chiunque voglia rimanere al “giusto calore” per tutta la notte!

Scaldaletto o termocoperta, quali differenze?

Com’è noto, uno scaldaletto (o coprimaterasso termico) viene utilizzato posizionandolo tra il lenzuolo ed il materasso; mentre una termocoperta  viene impiegata in sostituzione della normale coperta di lana o del piumone. Al riguardo ognuno ha le sue preferenze: c’è chi preferisce uno scaldaletto per questioni di mera sicurezza ma, ovviamente, le differenze tra scaldaletto e termocoperta non stanno solo in questo.
Lo scaldaletto che riveste il vostro materasso, è molto più facile da usare, ed è anche molto più comodo di quanto non  lo siano le termocoperte. Una volta che lo avete posizionato, lo scaldaletto rimane fermo nella stessa posizione, per cui anche se – voi od il vostro partner -doveste avere un sonno molto agitato, lo scaldaletto non si muoverebbe. Un’altra serie di vantaggi che solo lo scaldaletto ha, consiste anche nel fatto:

  • è facile da lavare;
  • se lo posizionate correttamente, vi permette di evitare di avere  dei «fili volanti» nel letto;
  • è impermeabile, il che significa che anche se  lo sporcate versandovi sopra qualcosa, lo potrete facilmente sfilare e ripulire;
  • può disporre anche di doppi comandi, in modo da consentire eventualmente a voi e al vostro partner di programmare, in relazione alle singole  personali esigenze, dei diversi livelli di calore su ciascuna due piazze di cui è composto lo scaldaletto matrimoniale (si tratta, però, di un’opzione che molti, ma non tutti i modelli hanno).

Utilizzando delle coperte riscaldate (termocoperte) invece, c’è sempre il rischio di incendio, soprattutto quando le si lasciano arrotolate (infatti, il calore accumulato può generare delle fiamme). Infine, un’altro possibile rischio per chi sceglie le termocoperte è dato dal fatto – stando ad alcuni recenti studi – che queste emetterebbero un campo elettromagnetico con conseguenze negative sul sonno. Comunque, in modo particolare alle donne incinte, viene sconsigliato l’utilizzo di termocoperte.(1)

A chi è utile uno scaldaletto

Gli scaldaletto sono l’ideale per chi, durante i mesi invernali più freddi, vuole entrare in un letto ed avere la possibilità (o il privilegio) di stare  bene al caldo per tutta la notte.
Sono particolarmente utili anche per chi segue una termoterapia, la quale termoterapia tratta determinate patologie o determinate condizioni mediche, come l’artrite, il mal di schiena cronico, traumi sportivi, ecc..  per mezzo del calore.  Ma perché  il calore? Perché calore porta più sangue alla zona lesa e ciò aiuta a stimolare i tessuti danneggiati. Senza contare che il calore ha anche un’effetto lenitivo che contribuisce ad alleviare il dolore e la rigidità. Fate però attenzione: il calore non va applicato direttamente sulle nuove lesioni perché, in questo caso potrebbe peggiorare i problemi.
Come appena accennato, la terapia del calore è particolarmente utile  (anche) a coloro che soffrono di artrite perché, come consigliano gli esperti, aiuta a lenire le giunture irrigidite, e giovare di muscoli stanchi. L’artrite può essere estremamente dolorosa, soprattutto di prima mattina; ed avere un letto ben riscaldato, può contribuire ad alleviare alcuni di questi sintomi, rendendo le ore della mattinata molto più tollerabili.

Diversi tipi di scaldaletto

Prima che vi precipitate a comprare il vostro nuovo scaldaletto, dovreste sapere che ne esistono di diversi tipi, e che non sono tutti uguali.
Se credevate che fossero fatti di un solo materiale, vi sbagliavate! Le diversità dei vari materiali con cui possono essere composti, sono dei fattori molto importanti, fattori che potrebbero anche condizionare le vostre scelte.
In lana. Uno dei materiali naturali di più largo impiego nei coprimaterassi termici (scaldaletti) è la lana, la quale trova solitamente utilizzo nei loro strati esterni. Un dettaglio -non secondario per un’accessorio elettrico per il letto- è costituito dal fatto che la lana è relativamente resistente alla fiamma. La lana, inoltre, ha la proprietà di trattenere bene il calore e di assorbire bene l’umidità.
In cotone. Il cotone è uno degli altri materiali naturali più  molto utilizzati negli scaldaletto. Il cotone rappresenta una buona opzione perché, proprio come la lana, è una fibra naturale e perché ha una grande traspirabilità e perciò allontana l’umidità. Può inoltre essere utile nel caso di allergie, essendo ipoallergenico.
In materiali sintetici. Dall’altro lato, ci sono gli scaldaletto fatti con dei materiale sintetici. Tra questi, quelli in poliestere sono i più  diffusi. Questi hanno lo svantaggio di non essere altrettanto traspiranti come quelli con la lana o col cotone ma, per contro, sono  molto più resistenti.

Accessori per scaldaletto

In commercio ci sono degli accessori aggiuntivi che possono rendere uno scaldaletto ancora più speciale.

  • Doppio comando. Come accennato sopra, lo scaldaletto può essere controllato con un doppio comando. Nel caso in cui condividiate un letto matrimoniale, poter programma diverse temperature sulle due piazze significa assicurare il massimo del comfort ad entrambi.
  • Auto-spegnimento. Un’altra caratteristica, che sicuramente amerete, è data dalla funzione auto-spegnimento.  La maggior parte – ma non tutti – gli scaldaletto dispone già di questa impostazione, con la quale è possibile  il suo spegnimento, automaticamente dopo un certo periodo di tempo per evitare il suo surriscaldamento.

Scaldaletto – prezzi e offerte

 

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2019-02-16 at 18:45

Hai appena letto: Torna alla pagina principale