Prodotti per il sonno

I migliori sleep tracker per dormir meglio

Quello dei gadget per il sonno è un mercato in piena evoluzione, ricco di offerte più o meno valide.
Alcuni di questi dispositivi meritano l'attenzione di tutti quelli che cercano un "aiuto tecnologico" per migliorare la qualità del proprio sonno, e ciò in ragione della loro facilità d'uso, utilità, rapporto prezzo/qualità. Vediamoli.

Tabella per un sintetico confronto dei prodotti recensiti

dispositivo / applicazioneimmagineconsigliato perprezzocarenzein vendita
Withings Sleep
chi desidera avere un tracciamento del sonno avanzato, coaching personalizzato e integrazione con luci di controllo e altri dispositivi abilitati.160,00 € su Amazonnon può essere configurato da un computer

su Amazon.it
Vantage M di Polarchi desidera un cardiofrequenzimetro sportivo, che si interfacci con Polar Flow, la piattaforma online che raccoglie tutti i dati di allenamento, attività e sonno.9,99 € su Amazondeve essere indossato durante il sonnosu Amazon.it
Monitor del sonno Bedditi possessori di smartphone OSX che desiderino misurare automaticamente la durata del sonno, la frequenza cardiaca, la respirazione e il russare, oltre alla temperatura e all’umidità della camera da letto.149 € su Apple Storedisponibile solo per possessori di prodotti Applesu Apple Store
Emfit QS HRV Sleep Monitorgli sportivi (professionisti) attenti alle proprie prestazioni.269,95 € su Amazon-su Amazon.it
SleepScorechi vuole provare a tracciare il sonno col proprio smartphone.disponibile gratuitamente (esiste anche versione premium)non disponibile in italianosul sito Sleepscore.com
Fitbit Versa Litechi desidera un uno smartwatch multiuso dotato di utili funzioni per il monitoraggio del sonno.119,22 € su Amazon-su Amazon.it
Nota: Per le recensioni di questi prodotti vai a fine pagina.

Introduzione all’argomento

Introduzione all’argomento

Il sonno è essenziale al nostro benessere ed alla nostra salute. La qualità e la quantità del sonno influisce su tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana: dall’umore alla capacità di prendere le giuste decisioni, dal come scegliamo cosa mangiare alla quantità di ormoni che il nostro corpo produce.

Da ciò la domanda spontanea: come possiamo migliorare il nostro sonno? Ebbene, quella la stessa la tecnologia che ha contribuito a peggiorare la qualità della nostra vita e del nostro stesso sonno (basti pensare alle notifiche push con cui i vari siti ci inviano brevi informazioni, alle email 24/24, ecc…) può anche venirci incontro in modo intelligente ed innocuo anche aiutandoci a comprendere meglio come noi dormiamo.

I costi di questi strumenti tecnologici, che fino a pochi anni fa si trovavano solo nei laboratori di ricerca, sono scesi al punto tale che oggi chiunque può monitorare direttamente il proprio sonno in modo molto preciso e comodo.

Ovviamente sul mercato troviamo offerte più o meno buone, più o meno valide. In questa breve guida prenderemo in esame diversi di questi dispositivi, anche molto diversi tra di loro, che rientrano nell’ambito degli sleep tracker, o tracker del sonno: dagli orologi sportivi dotati di sofisticate funzioni per il monitoraggio del sonno, fino ai tappetini da posizionare sopra o sotto il materasso.

Gli sleep tracker: cosa sono

Gli sleep tracker: cosa sono

Si tratta di dispositivi in grado misurare le ore in cui dormiamo, i movimenti che facciamo, le fasi del nostro sonno.

Molti di questi sleep tracker misurano anche la nostra frequenza cardiaca a riposo e le sue variazioni nell’arco di tutta la giornata.

Ma non solo: i tracker del sonno più avanzati ci danno anche delle informazioni circa quanto russiamo e come respiriamo durante la notte: informazioni che altrimenti difficilmente potremmo ottenere con costosi test presso centri specializzati.

Oltre agli sleep tracker in senso stretto, esiste poi tutta una serie di gadget per il sonno i quali – basandosi su dei dati statistici e su degli algoritmi proprietari di chi li produce – sono in grado di informarci e di consigliarci sul come possiamo cambiare le nostre abitudini di vita e le condizioni ambientali in cui viviamo: sempre al fine di farci dormire meglio.

Con riferimento ad alcuni dispositivi di cui poi parleremo più diffusamente,  ecco a titolo di esempio quali sono alcune delle informazioni che ci possono dare i diversi tipi di gadgets:

  1. il monitor del sonno Beddit, misura anche la temperatura e l’umidità presente nella nostra stanza, e poi incrocia i dati rilevati con le statistiche riguardanti il sonno;
  2. l”Emfit QS HRV Sleep Monitor,  fornisce delle analisi altamente dettagliate a coloro che vogliono saperne di più circa il loro sonno e sul come questo incide in generale sul loro recupero fisico;
  3. l’app SleepScore invece, si basa sul rumore del respiro e sui nostri movimenti per raccogliere dati sul nostro sonno senza la necessità d’installare sul letto (o di indossare al polso) alcun dispositivo.

Un recente studio pubblicato dall’ US National Library of Medicine National Institutes of Health, è giunto a concludere che, nel rilevare l’attività elettrica nel nostro cervello. [1] i tracker del sonno oggi sono in grado di fornirci dati comparabili a quelli dei monitoraggi del sonno fatti attraverso un elettroencefalogramma (EEG) in un contesto clinico.

Ciò sta ad indicare che questi dispositivi sono in genere sufficientemente affidabili e precisi per consentire agli utilizzatori d’identificare le tendenze ed ottenere informazioni preziose sulla qualità e sulle abitudini riguardanti il loro sonno.

Vantaggi dell’uso degli sleep tracker

I vantaggi legati all’utilizzo degli sleep tracker

Sapere è potere! Avere delle informazioni in ordine sia, al quanto stiamo effettivamente dormendo, sia alla qualità del nostro sonno e ad eventuali (rilevanti) cambiamenti nelle nostre abitudini di vita, può aiutarci a migliorare il nostro sonno. Se non si hanno i dati necessari, non si può far molto.

A seconda delle diverse loro specifiche tecniche, questa tipologia di dispositivi può:

  • aiutarci a tenere traccia delle fasi di sonno e sveglia,
  • monitorare la qualità del nostro sonno,
  • rilevare sostanziali cambiamenti delle nostre abitudini di vita,
  • tener traccia della nostra frequenza cardiaca,
  • rilevare le nostre abitudini di sonno,
  • tenere monitorate la salute e la forma fisica nel complesso,
  • aiutarci a migliorare le abitudini del sonno,
  • sfatare falsi miti e luoghi comuni sul sonno.
I limiti degli activity tracker

I limiti degli activity tracker

E’ ben vero che sapere è potere, ma è anche vero che questo potere dev’essere nelle mani giuste.

Per cui, se da un lato i dati raccolti da questi dispositivi possono aiutare a evidenziare problemi od abitudini di sonno sbagliate, dall’altro ciò che gli stessi non possono fare è una diagnosi di eventuali disturbi del sonno.

Perciò sarà lo specialista che, anche alla luce dei dati raccolti con lo sleep tracker, potrà fare una diagnosi e dare delle indicazioni (o addirittura un cura) per trattare questi problemi.

Chi soffre di problemi di sonno deve preferibilmente evitare il “fai-da-te” e consultare uno specialista

I migliori tracker del sonno in commercio :

I migliori tracker del sonno in commercio

Ecco quali sono sono i dispositivi tecnologici – tappetini intelligenti, orologi, ecc.. – che sono a nostro giudizio tra i migliori modelli nel monitorare il nostro sonno.

**  Withings Sleep

Withings Sleep

Withings Sleep

Se non ti va di tenerti addosso qualcosa quando stai a letto, ecco allora un modo diverso per monitorare il tuo sonno.

Il tappetino per il sonno Withings Sleep è infatti in grado di fornirci,

  • un’analisi dei nostri cicli (deep, light e REM) di sonno,
  • il rilevamento della frequenza cardiaca,
  • il rilevamento del russamento.

E’ di facile configurazione, e si sincronizza automaticamente tramite Wi-Fi con l’app Health Mate.

Grazie ad un algoritmo che analizza le interruzioni del sonno che si verificano negli schemi respiratori durante la notte, il tappettino Withings Sleep monitora anche l’intensità dei nostri disturbi respiratori.

Questa funzione è utile per identificare gli eventuali sintomi di un’apnea notturna, una condizione medica spesso silenziosa: infatti circa l’80% delle persone colpite non sa di essere apneico.

Lo Withings Sleep è interfacciabile con altri dispositivi attraverso la logica IFTTT (If This Than That , che sta a significare : se succede un determinato evento, allora questo evento innesca quella determinata azione) con altri dispositivi.

Questa logica rende di fatto possibile automatizzare tutta una serie di azioni utili a favorire il sonno, come l’attenuazione delle luci quando si va a letto, o l’illuminazione della stanza quando ci si alza.

**  Polar Vantage M

Polar Vantage M

Polar Vantage M

Sono numerosi quei dispositivi, da poter essere indossati, che sono stati appositamente progettati per quegli sportivi che dispongono anche di monitor della loro frequenza cardiaca che sono ideali anche per monitorare il loro sonno.

Il cardiofrequenzimetro Vantage M della Polar, combina un sensore ottico della frequenza cardiaca con misurazioni operate a contatto con la pelle. Ciò allo scopo di poter monitorare il sonno assieme al dispositivo Polar Sleep Plus, il quale tiene traccia dei movimenti e della posizione del polso.

Il cardiofrequenzimetro Vantage M di Polar, è in grado d’identificare gli schemi ricorrenti nel nostro sonno in base ai suoi tempi, alla sua durata, ed alla sua qualità, consentendoci in tal modo d’identificare le aree di possibili suoi miglioramenti, e di apportare quindi le opportune conseguenti modificazioni.

** Monitor del sonno Beddit

Monitor del sonno Beddit

apple

Il tappetino Beddit è un sensore piatto di 2 mm di spessore che, una volta posizionato tra il materasso ed il lenzuolo (inferiore), rileva in modo assai preciso le principali grandezze fisiologiche riguardanti il nostro sonno: il battito cardiaco, i respiri al minuto, il russamento.

Rileva anche la temperatura e l’umidità della stanza: si tratta di valori che possono avere una notevole incidenza sulla qualità del nostro sonno.

I risultati vengono evidenziati ogni mattina per venire incontro alle possibili esigenze contingenti. Mentre il suo monitoraggio a lungo termine ci è utile per identificare le tendenze del sonno in relazione all’ambiente esterno.

L’app associata al tappettino della Beddit costituisce poi uno strumento educativo utile a migliorare nel tempo le nostre abitudini riguardanti il sonno.

La Beddit assicura che, il fatto di condividere il letto con un partner, non altera i dati che questo tappettino rileva.

Acquistalo su Apple.com

** Emfit QS HRV Sleep Monitor

Emfit QS HRV Sleep Monitor

Emfit QS HRV Sleep Monitor

Ecco un’altra soluzione: un monitor che non necessita del contatto corpo-dispositivo, e che puà essere nascosto sotto il materasso.

L’Emfit QS HRV Sleep Monitor è un dispositivo adottato anche da molti team sportivi professionisti. Utilizza la variabilità della frequenza cardiaca per monitorare il modo in cui il nostro corpo si riprende dallo sforzo:

  • più alto è il valore della Variabilità della Frequenza Cardiaca (HRV – Heart Rate Variability), maggiore è la capacità di una persona di allenarsi il giorno successivo senza rischiare delle lesioni.

Quindi, il suo approccio è diverso rispetto a quello di altri tracker, i quali come identificatori primari della qualità del sonno utilizzano la frequenza cardiaca a riposo ed il movimento.

L’ Emfit QS HRV Sleep Monitor monitora ogni notte anche le fasi del nostro sonno (Light, Deep, Rapid Eye Movement) e le nostre frequenze respiratorie. Ci dà una descrizione dettagliata della qualità del nostro sonno e della progressione del nostro recupero.

Queste informazioni ci consentiranno poi di fare delle scelte mirate in relazione agli allenamenti quotidiani o agli eventi importanti: sapremo quando possiamo spingere e quando è necessario che rallentiamo.

** SleepScore

SleepScore

SleepScore

La maggior parte delle persone posiziona il suo smartphone vicino al letto come sveglia, in modo da potersi svegliare all’ora prefissata. Quindi perché allora non farlo funzionare anche per migliorare proprio sonno?

Molte app di monitoraggio del sonno necessitano di dover tenere lo smartphone sotto il cuscino. Invece lo SleepScore utilizza solo il microfono del telefono al fine di monitorare la respirazione ed i movimenti nel sonno.

Altre caratteristiche tecniche della app SleepScore:

  • E’ disponibile su iOS o Android.
  • Misurando il respiro ed i movimenti del corpo, ci fornisce dei dettagli circa ogni fase del nostro sonno in base ad una scala da 0 a 100.
  • Prima di darci dei consigli o delle raccomandazioni sul sonno, analizza 32 diversi parametri del nostro sonno.
  • Segue il nostri miglioramenti nel tempo con una rappresentazione grafica approfondita, ed una cronologia del sonno.

Acquistala su Sleepscore.com

** Fitbit Versa Lite

Fitbit Versa Lite

Fitbit Versa Lite

Se stai cercando uno smartwatch che sia in grado di gestire anche le rilevazioni dei dati riguardanti il sonno, l’Apple Watch non ti è di nessun aiuto perché sei costretto a ricaricarlo ogni notte!

Il Fitbit Versa ha invece una batteria della durata di 4+ giorni, ed è quindi in grado di garantirti anche un monitoraggio del sonno più avanzato rispetto alla concorrenza.

Il Fitbit Versa utilizza il sensore della frequenza cardiaca dell’orologio per sapere in quale fase del sonno noi ci troviamo allo scopo di poter rilevare, per esempio, quanto tempo abbiamo trascorso nel sonno REM rispetto al tempo del sonno leggero.

Ed infine: il Fitbit Versa dispone anche di un allarme silenzioso che ci sveglierà con una leggera vibrazione, piuttosto che con un suono a tutto volume.

**Garmin Vívosmart 4

Garmin Vívosmart 4

Garmin Vivosmart 4 Smart Fitness Tracker con Schermo Touch,...

Garmin non è un brand che noi associamo normalmente al sonno, e quindi rientra un po’ a stento nella nostra classifica, ma abbiamo voluto includerlo perché ci offre la possibilità di un approccio olistico al sonno.

Garmin Vívosmart 4 riesce – attraverso una tecnologia innovativa – ad offrire agli utenti un modo per monitorare lo stress generale e i livelli di energia per migliorare la qualità del sonno.

  • Immagina di svegliarti e che l’orologio ti mostri quanto è “carico” il tuo corpo.
  • Ciò ti darebbe un’idea di quali compiti svolgere durante il resto della giornata.

Il Garmin Vivosmart monitora anche i livelli di stress durante il giorno. Questi dati vengono presi in considerazione quando si analizza la qualità del sonno.

Se desideri un dispositivo che ti aiuti allo stesso tempo, a navigare nel corso della tua giornata, a fare scelte migliori di notte, a darti una visione olistica della tua giornata, il Garmin Vivosmart è quello che fa per te.

Altre caratteristiche tecniche del Garmin Vivosmart:

  • Heath e fitness tracker.
  • Monitora il sonno con le fasi REM.
  • E’ in grado di misurare i livelli di saturazione di ossigeno nel sangue durante la notte tramite il sensore aggiuntivo Pulse Ox2 al polso.
  • Rileva: la frequenza cardiaca al polso, il livello di “carica” del nostro corpo (Body Battery™), lo stress quotidiano.
  • Ci consiglia gli esercizi di respirazione per rilassarci dopo una giornata di lavoro.
  • Durata della sua batteria più di 7 giorni.
  • Orologio “intelligente”.
  • Design sottile.
  • Resistente all’acqua.

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2020-08-05 at 11:14