Il supporto ai bordi del materasso: cos’è, e perché è importante

- Pubblicato da: Author: Redazione Segretidelsonno.it | 5 min (tempo di lettura)

Parleremo prime dell'importanza del supporto, poi del ruolo che giocano i materiali nel migliorare o nel peggiorare questa importante caratteristica dei materassi.

test di supporto ai bordi del materasso Hypnia Benessere Supremo

Quando noi testiamo un qualsiasi materasso, il supporto ai bordi è uno dei principali elementi che prendiamo in considerazione.

Però è anche uno di fattori che vengono maggiormente sottovalutati o trascurati da molti di quelli che si apprestano all’acquisto di un nuovo materasso.

 

Cos’è il supporto ai bordi

Riferito ai bordi di un materasso, il termine supporto può indicare,

  1. sia un suo componente posizionato sul suo bordo,
  2. sia la forza con cui il materasso si oppone ad un peso che si appoggia sulla sua zona perimetrale.

Col termine supporto del materasso ai suoi bordi noi ci riferiremo alla seconda definizione.

La stabilità perimetrale dei materassi incide sotto molteplici aspetti sull’esperienza del nostro sonno. Determina in particolare,

  • quanto vicino ai bordi noi possiamo sdraiarci senza sentirci instabili o addirittura senza cadere dal letto;
  • di riflesso, anche quanto è grande la superficie del materasso che noi possiamo effettivamente utilizzare per dormirci sopra.
  • Ma non solo questo: un materasso con un buon supporto ai bordi ci facilità l’entrata e l’uscita dal letto e ci consente di sederci sui suoi bordi senza sprofondare troppo e senza scivolare già dal letto.

Le persone che amano sedersi sul letto, magari per leggere, per guardare la TV o per chiacchierare troveranno più confortevole il materasso il cui perimetro non cede eccessivamente sotto il peso del loro corpo.

Quando un materasso ha un buon supporto sui bordi per prima cosa noi tendiamo (in linea generale) a dare per scontato che ‘sia sempre così’. Ma non è sempre così:  se è carente ce ne accorgeremo comunque presto, magari poche ore dopo averlo acquistato. Il che non è proprio il massimo.

Quando è più importante il supporto ai bordi

Il fatto che un materasso che abbia un buon supporto ai suoi bordi è più importante in alcune situazioni ed in alcune condizioni, piuttosto che in altre.

Ovviamente è importante per le coppie dal momento che incide sullo spazio del letto che possono avere concretamente a propria disposizione: se il materasso ha i bordi che cedono, i due partner tenderanno a dormire nella zona centrale del letto, finendo con l’avere l’impressione che questo sia troppo piccolo o che l’altro partner sia troppo invadente.

Chiunque si sieda frequentemente lungo il perimetro del letto – per leggere, per mettersi le scarpe, per guardare fuori dalla finestra… – dovrebbe altresì porre una particolare attenzione a questa caratteristica.

Allo stesso modo, le persone anziane o quelle con disturbi alla mobilità potrebbero avere la necessità di un buon supporto sul quale sedersi ed appoggiarsi quando escono o entrano nel letto.

Naturalmente il quanto un materasso ceda dipende anche dal peso e dalla stazza delle persone. Rispetto a quelle più pesanti, quelle che pesano meno di 60 kg generano una pressione inferiore e quindi noteranno meno le eventuali carenze di supporto ai bordi dei materassi.

I materiali del materasso ed il supporto ai bordi

I materiali che vengono utilizzati per realizzare il nucleo del materasso sono i principali “artefici” del supporto ai bordi.

Ricordiamo che il nucleo di un materasso è realizzato (in linea generale) con più strati. Per semplicità espositiva qui ci limitiamo a parlarne solo dei due esterni.

1.  lo strato superiore, detto anche strato di comfort è in genere fatto in schiuma poliuretanica o schiuma memory foam.

  • Questo strato non offre supporto al corpo, ma è fatto solo per consentire quel lieve affondamento nel materasso che, quando siamo distesi, ci aiuta a stare comodi.
  • Maggiore è l’altezza di questo strato – e maggiore è la morbidezza del materasso – e maggiore sarà lo sprofondamento che avvertiremo sedendoci ai bordi del materasso. questo è inevitabile.
  • Quindi, quando confrontiamo materassi di diversa rigidità dobbiamo già aspettarci diversi gradi di supporto ai bordi.

2.  lo strato inferiore è detto anche strato di supporto: in genere fatto di schiuma poliuretanica, schiuma di lattice, molle, aria.

  • Questo strato serve a sostenere il nostro corpo, sia quando siamo distesi al centro del materasso, sia quando siamo ai suoi bordi.

In relazione a quanto scritto, facciamo un passo indietro per tornare ai materiali con cui sono realizzati i materassi:

  • poliuretano – il supporto al nostro corpo della schiuma poliuretanica dipende principalmente dalla sua densità. Più è denso un materasso (o uno stato) in poliuretano e quindi anche quanto più è pesante a parità di volume, tanto maggiore sarà il supporto che questo è in grado di fornirci. Un materasso (o uno strato di poliuretano) più denso è anche più costoso.
  • memory foam – dal momento che “il compito”del memory foam è proprio quello di ‘accogliere’ il nostro corpo, nel senso di farlo sprofondare leggermente, è ovvio che uno strato in memory foam non aiuta a migliorare il supporto del materasso ai lati.  Anche se è vero che esistono due materassi di media e alta gamma che “nonostante” il memory foam, riescono anche a fornirci un ottimo supporto anche ai bordi.
  • lattice – in genere il lattice si comporta relativamente bene in termini di supporto ai bordi del materasso, soprattutto se si tratta di materassi piuttosto rigidi. I materassi in lattice (fatto col metodo) Dunlop generalmente reggono meglio di quelli prodotti col metodo Talalay, un tipo di lattoice che tende ad essere più flessibile.
  • molle insacchettate – in genere le molle insacchettate si comportano relativamente bene in termini di supporto ai bordi, ma essendo ricoperte da diversi centimetri di altri materiali, piuttosto che dalle molle la tenuta sui bordi dei materassi a molle insacchettate dipende più che altro da questi stati superiori.
  • aria (nei materassi gonfiabili) – poiché i materassini ad aria hanno dei livelli di rigidità regolabili, il supporto dei bordi varia a seconda della quantità di aria che immettiamo al loro interno.

I bordi rinforzati

Alcuni materassi (soprattutto quelli gonfiabili) vengono venduti e pubblicizzati proprio per il fatto di avere i bordi rinforzati.

Questo tipo di rinforzo in genere consiste in un anello o un rigonfiamento perimetrale. Si tratta di una soluzione che può, o che non può, servire molto.

Anche perché non è detto che un materasso con i bordi rinforzati sia migliore di uno che uno che offra – in modo “naturale” –  un buon supporto ai suoi bordi.

Domande frequenti

Posso migliorare il supporto ai bordi del mio letto?

Potresti provare cambiare la base del tuo materasso: una base più solida e piana potrebbe contribuire ad aumentare la sua portanza del materasso ai bordi.

Quali sono i migliori materassi quanto a supporto ai bordi?

Sicuramente offrono un buon supporto ai loro bordi i materassi in schiuma ad alta densità e rigidi.

Anche quelli a molle insacchettate possono avere buone “performance”, ma come dicevamo prima molto dipende anche dalle prestazioni degli strati superiori del materasso.

Altri lettori hanno trovato interessanti i seguenti articoli


***

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Per saperne di più...