Memory foam

Come pulire un materasso in memory foam

Il tuo materasso in memory foam è sporco e non sai se puoi pulirlo o se devi sostituirlo con uno nuovo?
Nella maggior parte dei casi, se ha già parecchi anni sulle spalle, e se devi pulire uno sporco «vecchio» che si è accumulato negli anni, la soluzione migliore dei casi è cambiare materasso.
Se invece non puoi sostituire il tuo vecchio materasso, oppure se lo sporco è recente ed è localizzato in zone specifiche ed è quindi possibile rimoverlo, continua nella lettura di questa breve guida.

Introduzione

Nei paragrafi successivi ti indicherò quelli che a mio parere sono i migliori rimedi per pulire il materasso.

Si tratta di rimedi fai da te che, nella maggior parte dei casi sono piuttosto semplici da attuare ed alla portata di tutti ma che, ovviamente, richiedono un minimo di attenzione da parte tua per evitare di fare dei danni.

Ad ogni modo non devi preoccuparti perché per pulire il materasso non occorre essere degli esperti.

Basta solo metterci una giusta dose di cura ed attenzione e il tuo materasso sporco potrà anche tornare profumato e pulito com’era.

Molto dipende però dall’ampiezza delle macchie e da quanto in profondità è penetrato lo sporco. Più la macchia è recente e più sarà facile rimuoverla.

Comincia subito a concederti qualche minuto di tempo libero per dedicarti alla lettura di questo articolo. Se necessario stampalo o rileggerlo: infatti, quando inizi la manutenzione / pulizia devi conoscere bene qual’è la procedura da seguire.

Materasso memory sporco: le cosa fare

Per noi è un incubo quando si sporca il materasso su cui dormiamo noi, i nostri figli o un nostro famigliare; quando ci sono macchie di urina, di sangue, di vomito, di latte o di altro sporco,

Vediamo allora come fare per togliere lo sporco.

1) controlla la natura e l’entità dello sporco

La prima cosa da fare in questi casi è non andare nel panico e perdere la testa ma, occorre piuttosto analizzare la gravità del problema. Per prima cosa,

  • il materasso è protetto da un coprimaterasso?
  • il materasso è dotato di una fodera rimovibile (se lo è te ne accorgi dalla presenza di una o più cerniera zip laterali)?

Nel caso di macchie accidentali e se il materasso ha una fodera rimovibile ed un coprimaterasso, puoi considerarti fortunato: difficilmente il danno all’imbottitura del materasso sarà irrecuperabile.

2) lava il copri-materasso e la fodera

Nel caso sia protetto da un copri-materasso rimuovilo subito.

Vedi a quale temperatura massima può essere lavato. Vedi anche se può essere lavato in lavatrice. In genere i copri-materassi possono essere lavati in lavatrice a 60°.

Lo stesso vale per le fodere, ma la temperatura di lavaggio potrebbe essere inferiore: leggi bene la sua etichetta.

Lava alla massima temperatura possibile il copri-materasso e la fodera.

Magari aggiungici assieme al detersivo anche un po’ di ammorbidente per dar loro un leggero profumo, e quella sensazione di freschezza che solo l’ammorbidente sa dare. Non abbondare però.

Se dopo il lavaggio il copri-materasso non è perfettamente bianco pulito, forse la cosa migliore è cambiarlo.

Magari usalo per qualche notte ancora ed intanto ordinane uno online: nel giro di qualche giorno arriverà a casa tua e potrai effettuare la sostituzione del copri-materasso.

Come pulire le macchie più recenti di un materasso in memory

Una volta che hai rimosso la fodera e/o il copri-materasso dovrai (eventualmente) intervenire sullo strato sottostante: se il tuo materasso non ha la fodera rimovibile procedi direttamente sul materasso stesso come segue. Procurati:

  • Un rotolo di carta Scottex
  • Una confezione di bicarbonato
  • Una bottiglia di aceto bianco (non aceto di mele)
  • Una baccinella
  • Una spugna
  • Un asciugamano

Quando hai tutto a portata di mano, intervieni sul materasso seguendo passo-passo le seguenti indicazioni.

  1. Riempi la bacinella per metà con dell’aceto bianco, e per l’altra metà con dell’acqua.
  2. Cerca di assorbire lo sporco liquido con la carta scottex, senza sfregare il materasso o eseguire alcun movimento: applica solamente una pressione.
  3. Immergi la spugna nell’acqua ed aceto, quindi premi la spugna sul materasso nella zona sporca.
  4. Togli la spugna e passa la zona con un asciugamano pulito per asciugare il tutto.
  5. Versa un po’ di bicarbonato di sodio sulla macchia. Spargilo in modo tale che sia generosamente distribuito sulla macchia fino ad un centimetro intorno all’alone che questa ha lasciato sulla schiuma memory o sul materasso.
  6. Lascia il bicarbonato agire sulla macchia per un paio d’ore.
  7. Quindi aspira il tutto con l’aspirapolvere, e poi lascia che il materasso in un’area ventilata per almeno 8 ore o più – finché il materasso non sarà completamente asciutto anche in profondità-.

Come evitare macchie e sporco: il copri-materasso

Anche quando si tratta di materassi è sempre valido il vecchio detto: «prevenire è meglio che curare».

Per questa ragione mi sento di suggerire ad ognuno di voi di proteggere il materasso con un copri-materasso.

Di copri-materassi ne esistono di tutti i tipi ed  quindi anche se sei una persona esigente o se hai delle necessità particolari, puoi trovare quello che fa per te senza dover cercare a lungo.

Ti suggerisco di dare un’occhiata sul sito Amazon.it, dove ti puoi farti subito un’idea dei prodotti disponibili in commercio.

Le macchie sono profonde o di vecchia data

Ne caso in cui ti dovessi accorgere che il tuo materasso,

  • ha una “vecchia” macchia che puzza,
  • oppure che si è sporcato solo di recente, ma in profondità,
  • oppure se he non hai potuto pulirlo nei modi sopra illustrati,
  • prova a pulirlo e sanificarlo con un pulitore a vapore, come l’Hoover SNH1000, un apparecchio che può essere utilizzato anche, ma non solo, col materasso.

Cosa NON fare con un materasso in memory foam sporco

  1. Per dormire sul lato pulito del materasso non devi ribaltare un materasso in memory foam,
    • ciò in quanto i materassi memory sono materassi multistrato, in cui lo strato superiore è realizzato in schiuma con memoria di forma, quello (o quelli) inferiori in poliuretano espanso oppure a molle.
    • Ruotandolo perdi i vantaggi forniti dallo strato in memory foam, e quindi dormirai sopra uno strato più rigido.
  2. Non mettete le lenzuola o le coperte sopra un materasso umido appena lavato.
    • Lascia che sia asciughi quanto più possibile.
    • Idealmente tieni il materasso in un ambiente con l’aria condizionata o deumidificata per 8-12 ore.

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2019-10-13 at 14:24

Potresti essere interessato a:
Memory foam

Recensione del materasso Emma Original

Memory foam

I materassi memory ad una piazza e mezza

Memory foam

Materassi memory foam: i loro pregi

Memory foam

Guida all'acquisto di un topper materasso in memory foam