Misure materassi singoli


Vi è mai capitato di girarvi e di rigiravi di notte su di  un materasso singolo «che vi sta stretto»?
Se  così fosse, allora forse potreste essere della mia  stessa idea che un materasso matrimoniale (che in genere misura 160×190, oppure 160×200 cm) è un’ottima opzione anche per chi dorme da solo:  un’altra opzione alternativa, sono i materassi ad una piazza e mezza (120×190, oppure 120×200 cm) e i materassi alla francese (140×190, oppure 140×200 cm) che sono una via di mezzo tra i materassi singoli e quelli matrimoniali.
Tuttavia, ci sono quattro motivi/situazioni  in cui, sia che dormiate da soli oppure che dormiate in coppia, potreste preferire un materasso singolo (o due singoli) ad uno unico matrimoniale:

  • nel caso condividiate il letto con un’altra persona le cui esigenze (in termini di supporto  del corpo) sono diverse dalle vostre e, quindi,  «assemblare» un letto matrimoniale unendo due materassi singoli quando non due reti singole e due materassi singoli,  potrebbe essere la migliore soluzione per entrambi  (vedi figura sotto).
  • se il trasporto, la gestione e la manutenzione di un materasso matrimoniale, che è più grande e pesante di uno singolo, fosse per qualsiasi motivo, per voi un problema;
  • nel caso dormiate da soli e vogliate risparmiare quel 30-40% in più rispetto che dovreste spendere per acquistare un materasso matrimoniale;
  • se dormite da soli e non avete molto spazio a disposizione.

Misure materassi singoli

Generalmente in Italia, quando si parla di singolo ci si riferisce ad un materasso lungo 190 cm oppure 200 cm e largo 80 cm.Per chi abbia optato per l’acquisto di un materasso singolo, riporto le dimensioni principali da tenere in mente al momento dell’acquisto.
Esistono però anche delle varianti di 5-10 cm più più grandi o più piccole, ma, come detto, quelli che generalmente si trovano nei negozi e nelle abitazioni sono materassi singoli larghi 80 centimetri e lunghi 190 oppure 200 centimetri: i primi appartengono alla “tradizione” italiana, mentre i secondi hanno hanno le loro origini nel nord Europa (Svezia, Norvegia, Germania) dove l’altezza media della popolazione è notoriamente maggiore. Ultimamente, per effetto dell’aumento dell’altezza media della popolazione e della diffusione nel nostro paese di marchi di materassi nordici,  quelli lunghi 200 cm stanno prendendo sempre più piede.

Materasso singoloDimensioni
 «tipico» italiano (1)80 x 190
«tipico» italiano (2)80 x 200
alla francese140 x 190
a una piazza e mezza120 x 190

Non avendo preesistenti vincoli legati al letto, alla rete o alle lenzuola, il mio consiglio è di scegliere quelli lunghi 200 centimetri, anche se non siete particolarmente alti. Per le persone più alte di 180 centimetri, invece,  è un must il materasso da 200 centimetri di lunghezza.
Vediamo quali sono gli spessori medi dei materassi e come determinare quello che meglio può soddisfare le proprie esigenze.

Lo spessore del materasso singolo

Nel prendere in esame lo spessore di un qualsiasi materasso occorre considerare,

  • la sua tipologia (molle, schiuma di lattice, schiuma con memoria di forma, ecco);
  • l’insieme degli elementi di cui è costituito;
  • la struttura interna dell’anima del materasso (numero di strati  dell’anima e spessore degli stessi);
  • la densità dell’anima (nel caso di materassi in lattice, poliuretano e memory foam).

Lo spessore di un materasso incide,

  • sul  suo prezzo;
  • sulla qualità del supporto che è in grado di dare al corpo;
  • sulla rete che è preferibile abbinargli.

Di seguito riporto una tabella che indica lo spessore medio delle varie tipologie di materassi singoli che trovate in commercio.

Tipologia materassoSpessore medio
Materassi per bambinida 12 cm circa
Materassi a molleda 22 a 24 cm
Materassi in latticeda 19 a 24 cm
Materassi memory foamda 20 a 22 cm
Materassi sottili (topper materassi)da 5 a 8 cm

Hai appena letto: Torna alla pagina principale